Come potrai immaginare, questo progetto ha dei costi, quindi puoi sostenerci economicamente con un bonifico alle coordinate che trovi qui di seguito. Ti garantiamo che i tuoi soldi verranno spesi solo per la crescita del progetto, per i costi tecnici e per la realizzazione di approfondimenti sempre più interessanti:

  • IBAN IT73P0548412500CC0561000940
  • Banca Civibank
  • Intestato a Meridiano 13

Puoi anche destinare il tuo 5x1000 a Meridiano 13 APS, inserendo il nostro codice fiscale nella tua dichiarazione dei redditi: 91102180931.

Dona con PayPal

Disuguaglianze di genere: diritti e abusi dal Friuli alla Russia

Data e orario: 25 Novembre 2022 - 17:30

Luogo: Biblioteca Civica di Prata di Pordenone

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che si celebra ogni anno il 25 novembre, l’associazione Meridiano 13 organizza – con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – un incontro per riflettere sulle disuguaglianze di genere spaziando dal locale all’internazionale, concentrandosi in particolare su alcuni paesi dell’Europa centro-orientale come Moldova, Ucraina e Russia. Non mancherà una riflessione relativa all’attuale guerra in corso sul territorio ucraino.

Durante l’incontro, coordinato dall’APS Meridiano 13 e moderato da Giulia Pilia, l’esperta di diritti umani e questioni di genere Eugenia Benigni dialogherà con la direttrice del centro pordenonese antiviolenza Voce Donna Laura Bosi che porterà testimonianze dirette relative alle attività della onlus.

A seguire, alle ore 21.00 presso il Teatro Pileo di Prata di Pordenone, si terrà lo spettacolo “VOLO. IL PRIMO PASSO È STACCARSI” di Francesca Brizzolara. Maggiori informazioni al link: https://fb.me/e/1YoxirE4s

L’ingresso è gratuito a entrambi gli eventi.

La registrazione dell’evento

Condividi l'evento sui social!
Giulia Pilia
Giulia Pilia

Laureata in Scienze Politiche (Studi sull’Est Europa) e in Governance locale all’Università di Bologna, ha studiato e lavorato in Lituania, Slovenia e Ucraina, dove si è occupata di sicurezza e reti energetiche, comunità locali e IDP. Lavora nel campo dell’integrazione europea, sviluppo locale e osservazione elettorale.